Istituto di Istruzione Superiore CRESCENZI PACINOTTI SIRANI

Responsabile Prof.ssa GRIMALDI GIOVANNA

Un paziente lavoro di recupero ha consentito l'inaugurazione nel 1995 dell'Archivio Storico e della nuova Biblioteca, cui hanno fatto seguito la pubblicazione " Una scuola nel tempo" e la produzione del lungometraggio "Storia di Cesarina" realizzato dal Centro Audiovisivi dell'Istituto stesso.

In concomitanza poi con il 60° anniversario dell'emanazione delle leggi razziali, i materiali scolastici - corrispondenza, registri, provvedimenti amministrativi - scaturiti dall'applicazione delle Leggi del 1938 sono stati oggetto di una accurata ricerca storica che ha prodotto la pubblicazione "Con la massima sollecitudine: a scuola nell'anno delle leggi razziali" (Editrice Clueb 2000 - Bologna).

La risonanza di tutte le passate iniziative e il costruttivo dialogo culturale con il Ministero dell'Istruzione, con l'Università, con gli Enti locali e numerosi interlocutori del mondo economico e professionale sono stimolo per dare continuità al lavoro iniziato da più di un decennio.

Si ringrazia la Fondazione Carisbo per il finanziamento che ha permesso di riversare nel polo UBO e quindi anche nell' OPAC SBN nazionale una parte del fondo storico presente in biblioteca.

 

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA

La Biblioteca è aperta al pubblico, secondo il calendario scolastico, cinque giorni alla settimana tranne le festività. L’orario sarà esposto all’inizio di ogni anno scolastico. Tutti gli utenti possono consultare il patrimonio della Biblioteca. Fanno parte dei lettori tutti gli studenti, i docenti, tutto il personale ATA, i genitori degli alunni dell’istituto.

NORME DA OSSERVARE

1. per iscriversi al prestito, è necessario rivolgersi al personale docente responsabile della Biblioteca.

2. per ricevere i libri in consultazione o prestito bisogna compilare anticipatamente gli appositi moduli e prendere visione del regolamento.

3. gli esterni all’istituto possono accedere alla consultazione e devono presentarsi con un documento d’identità valido per la registrazione dei propri dati.

4. i lettori sono tenuti a comunicare tempestivamente eventuali cambi di indirizzo, il numero telefonico ed un possibile cambio di classe.

5. è consentito il prestito di un massimo di due testi per un mese.

6. il prestito (valido 30 gg.) è rinnovabile una sola volta, qualora il testo non sia stato richiesto da altri.

7. la mancata restituzione verrà segnalata una sola volta, se al sollecito non seguirà la riconsegna, il lettore potrà essere escluso dal prestito, l’esclusione verrà comunicata in Presidenza.

8. nessun utente può uscire dalla Biblioteca senza prima aver restituito le opere consultate.

9. sono esclusi dal prestito: i libri antichi e rari; le opere di particolare valore artistico, bibliografico e storico; tutti i libri pubblicati anteriormente al 1970; i testi in cattivo stato di conservazione; le opere conservate nella sezione consultazione (enciclopedie-atlanti-dizionari). Per i dizionari è ammesso il prestito durante le ore di lezione sotto la responsabilità del docente stesso.

10. nei confronti di coloro che restituiscono abitualmente in ritardo le opere ricevute in prestito potranno essere adottati provvedimenti restrittivi.

11. l’utente che riceve un’opera in prestito deve controllare l’integrità e lo stato di conservazione e far presente immediatamente al bibliotecario, a proprio discarico, le mancanze o i guasti in essa eventualmente riscontrati. Qualora un libro potesse essere smarrito sarà cura del lettore comprarne una nuova edizione.

12. chi riceve un’opera in prestito non può prestarla a sua volta ad altre persone, neppure a titolo provvisorio.

13. tutti i lettori possono proporre eventuali acquisti di testi, le proposte verranno valutate dai docenti responsabili della Biblioteca. Il termine per la presentazione delle proposte è per la fine di marzo.

14. è possibile prenotare un testo non disponibile perché in prestito; sarà cura del lettore sincerarsi del rientro in Biblioteca del volume prenotato.

15. è severamente vietato fumare e consumare cibi o bevande nei locali della Biblioteca.

16. occorre comportarsi educatamente e parlare sottovoce.

17. l’amore per la lettura non deve consentire un uso trascurato e scorretto dei testi prestati (scarabocchi, sottolineature, macchie, pagine strappate etc.)

18. si fa altresì presente che per esigenze di riordino e di controllo dei testi, il prestito cessa a metà maggio e tutti i libri in lettura dovranno essere restituiti entro quella data.



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.