Istituto di Istruzione Superiore CRESCENZI PACINOTTI SIRANI

cartolina 200 giorni

200 GIORNI ALL’ANNO

Ogni giorno la grande macchina della scuola si avvia. Per 200 giorni all’anno.

Chi dovesse giudicare il risultato da quello che vede potrebbe scoraggiarsi, ma non è così.

Il cambiamento può essere scatenato da eventi marginali che iniziano a risuonare a distanza, dopo anni. Anche esperienze negative possono trasformarsi in momenti di crescita. Molte cose seminate in questi 200 giorni all’anno, saranno raccolte nell’arco della vita.

 

SINOSSI

Simone uno studente di terza superiore , come molti suoi compagni vive svogliatamente e con leggerezza il suo tempo a scuola.

Stimolato controvoglia ad occuparsi di una ricerca sull’integrazione, si confronterà con personaggi e situazioni che lo faranno cambiare .

In particolare conosce Denisa, una ragazza di un paese vicino alla centrale di Chernobyl.

E’ arrivata da poco nella sua classe, non conosce la lingua, non parla con nessuno.

Inizierà a confrontarsi con i luoghi comuni del pregiudizio e della chiusura del razzismo e dell’intolleranza

Le persone incontrate e gli eventi che lo coinvolgeranno negli ultimi tre anni delle superiori, provocheranno in lui un cambiamento che gli farà vedere la vita in modo molto diverso.

Girato nell’arco di 3 anni, il film mostra uno spaccato di vita scolastica (in alcune parti docufiction) con eventi realmente vissuti, che si intrecciano con la storia dei personaggi.

La scuola, nonostante tutti i problemi che la attraversano, con le passioni e le contraddizioni, la fatica e la leggerezza di tutte le persone che la abitano, è in grado di incidere e provocare nel lungo periodo, cambiamenti positivi e inaspettati anche in quei giovani che sembrano impermeabili alla maturazione.

 

NOTE DI REGIA

Scritto con gli alunni, all’interno di un progetto didattico sul linguaggio cinematografico con le classi delle professoresse Margherita Lauri e Alessandra Speziali.

La sceneggiatura ha preso spunto dal progetto “Tecnologie senza Barriere”, finanziato dalla Provincia di Bologna, al quale il nostro istituto ha aderito.

Le scuole selezionate dovevano produrre materiali legati alla facilitazione dell’integrazione scolastica, tramite le tecnologie.

Il formato scelto da noi, forti dell’esperienza trentennale del Centro Produzione Audiovisivi Crescenzi Pacinotti, è stato naturalmente quello della fiction. Raccontare cioè quali azioni, anche molto semplici, come quelle che mette in atto Simone, il protagonista, potrebbero migliorare la vita scolastica degli allievi stranieri .

 

200 GIORNI ALL’ANNO

Regia:                       Roberto Roppa

Anno di produzione: 2015

Durata:                     75’

Produzione:             Centro Produzione Audiovisivi Crescenzi Pacinotti



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.